Io sono la vite vera | Una Voce - Sito Web di Don Marco Galanti


“ … «Il ramo unito e congiunto al tronco porta frutto non per propria virtù, ma per virtù del ceppo: ora, noi siamo stati uniti dalla carità al nostro Redentore, come le membra al capo; ecco perché … le buone opere, traendo il loro valore da Lui, meritano la vita eterna» (San Francesco di Sales) …

Nel giorno del nostro Battesimo, “la Chiesa ci innesta come tralci nel Mistero pasquale di Gesù, nella sua Persona stessa. Da questa radice riceviamo la preziosa linfa per partecipare alla vita divina”. Di conseguenza, “come discepoli, anche noi, con l’aiuto dei Pastori della Chiesa, cresciamo nella vigna del Signore vincolati dal suo amore”. …

“Se il frutto che dobbiamo portare è l’amore, il suo presupposto è proprio questo ‘rimanere’ che profondamente ha a che fare con quella fede che non lascia il Signore”. (Benedetto XVI, Gesù di Nazaret) …

“O Signore Gesù … senza di te non possiamo fare nulla. Tu infatti sei il vero giardiniere, creatore, coltivatore e custode del tuo giardino, che pianti con la tua parola, irrighi con il tuo spirito, fai crescere con la tua potenza”. …” (beato cistercense Guerrico d’Igny) …

(Cfr.  Papa Benedetto XVI, Regina Coeli, 6 maggio 2012)

OGGI il Vangelo lo commenta  il piccolo Alfie con la sua vita e la sua morte