Sei invidioso perché io sono buono?
Domenica 17 Settembre 20170 commenti
Sei invidioso perché io sono buono?

XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - Apri, Signore, il nostro cuore e comprenderemo le parole del Figlio tuo ( Canto al Vangelo Cf At 16,14b )

 

Vincent Vangogk – La vigna rossa, olio su tela, 73×92 cm, 1888, Museo Puškin, Mosca
 
La pietra che i costruttori hanno scartata
è diventata testata d’angolo;
dal Signore è stato fatto questo
ed è mirabile agli occhi nostri?»   
(Cfr. Mc 12,1-11e Salmo 118(117), 22- 23)
 
 
“ … Noi, di solito, di fronte a problemi di giustizia e di verità, seguiamo istintivamente criteri di logica umana, terrena. Ci fermiamo all’aspetto storico dei fatti, consideriamo le attività e i risultati secondo i parametri che ci offrono gli avvenimenti, i risultati, le premesse. Ma noi non giudichiamo «secondo il cuore», perché – pur tenendo conto dei fatti e degli orientamenti che questi fatti suggeriscono – non possiamo leggere nel cuore dell’uomo... e tanto meno nel Cuore di Dio!
Gesù vuole – con la parabola – suggerirci di guardare la realtà con l’occhio di Dio Creatore e Padre, che ci ha creati perché orientassimo i nostri giudizi e le nostre azioni non a partire soltanto da considerazioni umane pur legittime, ma cercando la verità profonda del cuore umano: un cuore che ha bisogno di fare spazio all’amore verso i più poveri, gli ultimi, i meno considerati. La più vera e profonda logica è – e sarà sempre, finché Dio è Dio! – la logica dell’amore! …”

 

 
 
 
Non ci sono commenti
Nome:*richiesto
Cognome:*richiesto
Email:*richiesto
Commento:*richiesto